Informazioni

Emorroidi, le cose che si devono conoscere

Prima di affrontare tematiche come emorroidi sanguinanti, pomata per emorroidi, intervento emorroidi, dieta per emorroidi e emorroidi cibi da evitare, vediamo, più in generale cosa siano le emorroidi.

Il più comune evento riguardante il retto è propriamente dato dalla presenza di emorroidi. Infatti, ogni anno sono sempre più le persone affette da emorroidi, molte delle quali ancora in età lavorativa.

Tra i principali sintomi delle emorroidi vi è un loro sanguinamento e un prurito localizzato nella regione anale. Una forte predisposizione all’evento è data da una vita sedentaria, dallo stare per tempi prolungati alla guida, da un abuso di alcol come pure, può essere determinante un fattore ereditario.

Per queste ragioni, diventa importante la prevenzione delle emorroidi.

Fattori utili per evitare l’insorgere delle emorroidi sono forniti da una dieta corretta che vada a facilitare la defecazione, come pure la pulizia dell’ano con acqua fredda. È anche importante ricordare che i moderni metodi di trattamento consentono di curare le emorroidi senza chirurgia.

In ogni caso, il trattamento di emorroidi dovrebbe iniziare con delle misure di controllo. A tal proposito, proprio per poter aver un quadro maggiormente completo, è sempre suggerito di effettuare una accurata visita presso un proctologo.

Pur essendovi molteplici trattamenti possibili da eseguire in presenza di emorroidi, è sempre opportuno rammentare che non ne esiste un tipo standard. Ogni soggetto sofferente per le emorroidi necessita di un approccio individuale che si potrà applicare solamente dopo aver constatato con il proctologo l’effettiva portata dell’eventuale evento. Non per nulla, sulla questione esistono molte false informazioni che fuorviano e rischiano, anche, di creare dei falsi allarmismi.

Le emorroidi, situate nella parte inferiore del retto, possono diventare un problema solo in particolari e determinati casi e fattori sfavorevoli come, ad esempio, un eccessivo esercizio fisico, una gravidanza, l’inattività fisica. Anche l’età è un fattore da tenere presente.


I sintomi delle emorroidi

Tra i principali sintomi delle emorroidi vi è la presenza di sangue, una sensazione di prurito nell’ano. È, da sottolineare che la presenza di emorroidi è di base normale. Infatti, tutti noi abbiamo delle vene che si espandono nella zona anale.

Quando si ha una dilatazione anormale e permanente delle vene nell’ano o nel retto, allora si definiscono le emorroidi. A seconda della zona colpita, si parlerà di emorroidi chiamate esterne oppure interne.


 

La soluzione definitiva contro le emorroidi?

Nessuno può capire il dolore causato dalle emorroidi se non chi ci soffre. Inoltre, l’imbarazzo costante e il disagio causato dalla loro presenza è in continuo aumento, rendendo la vita più difficile.

Il problema con le emorroidi che si gonfiano, anche se si tratta solo di un singolo disturbo secondario in un primo momento, di solito peggiora giorno dopo giorno, settimana dopo settimana e mese dopo mese, fino a quando diventa inevitabile sottoporsi ad un intervento.

I farmaci possono agire per fornire un po’ di sollievo. Quindi, alleviano ma non trattano il problema in profondità. Per poter andare verso una soluzione completa diventa, di conseguenza, fondamentale agire direttamente sulle cause del problema, in modo di potersi liberare definitivamente delle crisi emorroidali.

Nel caso di emorroidi, quindi si tratta di intervenire tramite una adeguata dieta, stile di vita, ma anche sulle varie cattive abitudini, delle quali non ci rendiamo neppure conto.


 

Emorroidi: perché proprio a me?

Soffrire di emorroidi può diventare rapidamente molto molto fastidioso. E quando ciò accade, ci chiediamo il motivo per cui questo problema è capitato proprio a noi.

Tuttavia, non siamo sicuramente gli unici a soffrirne. Infatti, numerosi studi recenti hanno scoperto che circa un adulto su due a 50 anni soffre di emorroidi.

In considerazione della natura del problema e il disagio posto, molte persone preferiscono non dire che hanno le emorroidi, poiché hanno paura o per pudore. Ma c’è una persona alla quale è assolutamente necessario far conoscere l’esistenza del problema, ed è il medico.

È, anche, poi importante imparare a identificare gli alimenti da mangiare, quali, invece da evitare, come pure svolgere una regolare attività sportiva, senza fare sforzi, per andare a migliorare la situazione.

Ma adesso vediamo di affrontare più in generale tematiche come emorroidi sanguinanti, pomata per emorroidi, intervento emorroidi, dieta per emorroidi e emorroidi cibi da evitare.